Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Hedda Cacchioni
Counselor Case Manager

http://www.eddacacchioni.it

In un gruppo dei pari può capitare l’incontro con il ”bullo/a” alché costui si differenzia dal vandalo o dal teppista, così sembra, per la forma in cui il bullismo viene esplicitato.

Il bullismo tra l’altro attiva spesso un processo di consenso spesso ahimé consapevole da parte di altri quali i coetanei, ed essi adottano una sorta d’incoraggiamento pragmatico nei confronti del bullo così facendo luridamente si identificano nel gruppo.

Comportamento

I comportamenti tipici riconducibili al ”bullismo” sono da attribuirsi a giovani e adolescenti solitamente nei confronti di coetanei.
Il bullismo è il mobbing (http://0z.fr/Wvy04) tra minori. Questi due fenomeni sono meno traumatici rispetto al nonnismo presentando in grandi linee simili caratteristiche.

Quali sono i ragazzini/e vittime preferite
- ragazzini timidi, calmi e ansiosi. Sovente racchiusi in se stessi risultato di una bassa autostima
- debole potenza fisica
- non aggressività
- difficoltà sportive
- sottomissione

Tipologia
Solitamente si ha il ragazzo/a e la sua vittima: l’altro/a

Nella scuola il bullismo si affaccia con un gruppo di studenti che sottomettono una persona isolandola e si accattivano le simpatie degli altri. Questi ultimi sostenitori della merdaccia per paura di essere i prossimi ad essere presi di mira: le merdoline.
Purtroppo sempre più spesso anche chi dovrebbe dare un esempio di moralità come la figura dell’insegnante può perpetrare il bullismo su uno studente con manifestazioni nascoste o visibili come l’umiliazione e l’esclusione.

Il bullismo può essere:
.. indiretto quando tocca la sfera psicologica con mezzi come il pettegolezzo, l’allontanamento dalle amicizie, smorfie e gesti
.. diretto, si presenta con botte e pugni. Minacce e offese
.. persecutorio quando il bullo cerca la vittima fuori dal gruppo
.. inclusione come il nonnismo cioè i nuovi arrivati o i più piccoli devono sottoporsi alla ritualizzazione per l’inserimento al gruppo (come la pisciatina che fanno i cani per non perdersi la strada)
.. esclusione è l’ostracismo quindi la vittima è vista come ‘diverso’

Attenzione al cyberbullismo che si espleta con uso dei mezzi elettronici.

L’ultima moda del bullismo è rappresentata dal happy slapping (schiaffo allegro) gli atti di aggressione vengono ripresi con la videocamera e rese pubbliche per umiliare o ridicolizzare la vittima.

Questa gente è gratificata dai clic in rete.

Ragazzini questa gente va sempre segnalata… e non si è sbagliati se non si perpetra altro schifo, se si ha avuto l’incontro con la ‘’bestia’’ ahimè… si è stati sfigati… ergo fare in modo che la sfortuna non perseveri nella stessa direzione… ci si deve muovere, difendere anche se si pensa di essere soli… Tutti i ragazzini del mondo sono figli e credetemi il mondo è pieno di brave mamme, quindi ci saranno tanti bravi piccoli esseri umani disposti a dare una mano nel loro piccolo mondo chiedendo aiuto ad adulti consapevoli.

Lo sport quando non aiuta serve per avere modo di conoscere più persone, non vi isolate interiormente!!! Fate sport…

In un gruppo dei pari può capitare l’incontro con il ”bullo/a” alché costui si differenzia dal vandalo o dal teppista, così sembra, per la forma in cui il bullismo viene esplicitato.

Il bullismo tra l’altro attiva spesso un processo di consenso spesso ahimé consapevole da parte di altri quali i coetanei, ed essi adottano una sorta d’incoraggiamento pragmatico nei confronti del bullo così facendo luridamente si identificano nel gruppo.

Comportamento
I comportamenti tipici riconducibili al ”bullismo” sono da attribuirsi a giovani e adolescenti solitamente nei confronti di coetanei.

Il bullismo è il mobbing (http://0z.fr/Wvy04) tra minori. Questi due fenomeni sono meno traumatici rispetto al nonnismo presentando in grandi linee simili caratteristiche.

Quali sono i ragazzini/e vittime preferite
- ragazzini timidi, calmi e ansiosi. Sovente racchiusi in se stessi risultato di una bassa autostima
- debole potenza fisica
- non aggressività
- difficoltà sportive
- sottomissione
-

Tipologia
Solitamente si ha il ragazzo/a e la sua vittima: l’altro/a

Nella scuola il bullismo si affaccia con un gruppo di studenti che sottomettono una persona isolandola e si accattivano le simpatie degli altri. Questi ultimi sostenitori della merdaccia per paura di essere i prossimi ad essere presi di mira: le merdoline.
Purtroppo sempre più spesso anche chi dovrebbe dare un esempio di moralità come la figura dell’insegnante può perpetrare il bullismo su uno studente con manifestazioni nascoste o visibili come l’umiliazione e l’esclusione.

Il bullismo può essere:
.. indiretto quando tocca la sfera psicologica con mezzi come il pettegolezzo, l’allontanamento dalle amicizie, smorfie e gesti
.. diretto, si presenta con botte e pugni. Minacce e offese
.. persecutorio quando il bullo cerca la vittima fuori dal gruppo
.. inclusione come il nonnismo cioè i nuovi arrivati o i più piccoli devono sottoporsi alla ritualizzazione per l’inserimento al gruppo (come la pisciatina che fanno i cani per non perdersi la strada)
.. esclusione è l’ostracismo quindi la vittima è vista come ‘diverso’

Attenzione al cyberbullismo che si espleta con uso dei mezzi elettronici.

L’ultima moda del bullismo è rappresentata dal happy slapping (schiaffo allegro) gli atti di aggressione vengono ripresi con la videocamera e rese pubbliche per umiliare o ridicolizzare la vittima.

Questa gente è gratificata dai clic in rete.

Ragazzini questa gente va sempre segnalata… e non si è sbagliati se non si perpetra altro schifo, se si ha avuto l’incontro con la ‘’bestia’’ ahimè… si è stai sfigati… ergo fare in modo che la sfortuna non perseveri nella stessa direzione… ci si deve muovere, difendere anche se si pensa di essere soli… Tutti i ragazzini del mondo sono figli e credetemi il mondo è pieno di brave mamme, quindi ci saranno tanti bravi cuccioli d’uomo disposti a dare una mano nel loro piccolo mondo chiedondo aiuto ad adulti consapevoli.

Lo sport quando non aiuta serve per avere modo di conoscere più persone, non vi isolate interiormente!!! Fate sport…

Tag(s) : #Rubrica: Genitorialità e Sport

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: